skip to Main Content
Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia | teatroescuola info@teatroescuola.it Newsletter

ORME, danze selvatiche e domestiche – scheda laboratorio

Laboratorio di danza espressiva per i bambini e le bambine

da un’idea di Giovanna Milano
Creato e interpretato da:
Amina Amici, Federica Tardito, Teresa Noronha Feio, Piergiorgio Milano, Aldo Rendina, Cecilia Ventriglia
Una coproduzione Sosta Palmizi, Kado, Zerogrammi, Fabbrica C

laboratorio di danza espressiva
ON LINE + materiale scaricabile per lavoro autonomo
Per gli INSEGNANTI  e gli ALUNNI
Scuola INFANZIA e CLASSI I della Scuola PRIMARIA

Un percorso per alunni ed insegnanti che si articola in una formazione adulta propedeutica e finalizzata alla mediazione del lavoro con i bambini ed in una proposta di lavoro autonomo in classe sul movimento e la danza attraverso l’utilizzo di materiale video registrato.

Un percorso in 7 EPISODI in cui ogni video viene dedicato ad un animale diverso ed è realizzato da un diverso coreografo danzatore, che introduce con parole semplici l’animale e mostra tre movimenti propri dell’animale accompagnati da tre qualità con cui vanno eseguiti, spiegati con parole semplici. Nel video verranno alternate le immagini del coreografo a immagini dell’animale in natura.

I bambini insieme agli insegnanti possono provare uno per volta gli esercizi e poi comporre la loro danza dell’animale. Un modo giocoso per introdurre le qualità del movimento e della coreografia partendo dai gesti e dai caratteri della natura animale.

L’infanzia è un tempo della vita in cui il mondo è più piccolo, più abitudinario, legato in modo forte, affettivo a luoghi, oggetti, animali e persone, un tempo in cui ancora si fiuta e si annusa prima di pensare. In questo tempo ciò che per un adulto è micro, insignificante, invisibile, per un bambino dagli occhi come lenti di ingrandimento diventa macro, significante e ben visibile. Ogni piccolo movimento diventa ai loro occhi grande e degno di tutta la loro attenzione. In questo mondo dell’infanzia il tempo scorre più lentamente e la fantasia fa parte della realtà. La loro realtà è semplice movimento che traduce la fantasia o detto diversamente la fantasia dei bambini si trasforma continuamente in movimento, facendo apparire a casa come a scuola supereroi, animali, mostri e amici immaginari.
Il percorso si concentra su ogni singolo micro elemento guardato con i loro occhi.
Orme ha deciso di guardare insieme ai bambini la danza degli animali.
La danza intesa come nutrimento in cui fantasia e corpo sono insieme. I bambini saranno lasciati alla loro naturalità, al loro spontaneo lasciarsi cadere, rotolare, capovolgersi e entrare in contatto con il movimento selvatico, favorendo il loro desiderio di interpretare animali fantasiosi e introdurre così linee di movimento.

Perché il movimento degli animali?
Perché la danza è nella natura
Perché il movimento di ciascun animale può tradursi in danza
Perché i bambini sono incuriositi dagli animali
Perché i bambini giocano a riprodurre per imparare
Perché muoversi in modo libero e creativo unisce spontaneamente corpo e immaginazione
Per liberare la fantasia
Per avvicinarsi al selvatico in un mondo sempre più domestico.

CALENDARIO INCONTRI FORMAZIONE PER GLI INSEGNANTI – propedeutici al lavoro in classe
17/02/2021 ore 17.00 – primo incontro: presentazione e avvio lavoro in classe
29/03/2021 ore 17.00 – incontro intermedio di verifica del lavoro in classe
30/04/2021 ore 17.00 – incontro conclusivo per la restituzione del lavoro in classe

A partire dal 03/03/2021, con cadenza tendenzialmente settimanale, verranno rese disponibili ai partecipanti tramite LINK RISERVATO gli EPISODI per il lavoro in classe.

Ciascun episodio rimarrà disponibile per un tempo massimo di 15 giorni affinché gli insegnanti possano giocare con i bambini organizzando e realizzando AUTONOMAMENTE e liberamente l’attività IN CLASSE nel corso delle proprie lezioni.

Si consiglia se possibile, vista la cadenza settimanale degli episodi, di sperimentare “entro l’episodio successivo” le attività con i bambini; gli incontri formativi per gli insegnanti infatti sono un tempo di confronto con i curatori rispetto alle criticità, l’efficacia, i risultati del lavoro in classe, e per attivare un ricco dialogo di verifica e di ricerca sull’attività è utile aver fatto le stesse esperienze con i bambini.

Per partecipare e ricevere gli accessi ai video

EPISODIO UNO_LA RANA a cura di Federica Tardito

l’episodio era disponibile fino al 7 aprile

La musica della rana:
The Secret Kissing of the Sun and Moon
Autore: Hang Massive
Dice Federica: “se la ascolto mi fa rilassare tutto il corpo e se chiudo gli occhi e mi immagino di saltare in aria come una rana mi aiuta a sentirmi sospesa in aria in volo aperta e libera”

EPISODIO DUE_IL CERVO a cura di Amina Amici

L’episodio era disponibile fino al 7 aprile

La musica del cervo:
Pizzicato-Polka
Autore: Johann e Joseph Strauss diretto da Vienna Philarmonic Orchestra

EPISODIO TRE_L’ANATRA a cura di Aldo Rendina

disponibile fino al 16 aprile

La musica dell’anatra:
Anywhere on this Road
Autore: Lhasa de Sela

EPISODIO QUATTRO_IL POLPO a cura di Simone Zambelli

disponibile fino al 23 aprile

La musica del polpo:
Eine Kleine Nachtmusik
Autore: Wolfgang Amadeus Mozart

Dice Simone: “Ho scelto il brano di Mozart per la sua freschezza e vivacità. Un brano che avvicina i bambini per la sua estrema orecchiabilità. Inoltre l’ho trovato giusto per l’animale scelto, il brio musicale ricorda la velocità e l’estrema eleganza  dei tentacoli.”

EPISODIO CINQUE_IL CANGURO a cura di Teresa Noronha Feio

disponibile fino al 29 aprile

La musica del canguro: Juan Loco
Autore: The Wave Quartet (arr.B.Bacanu, V.Petrov, C.Sietzen and Emiko Uchiyama for 4 marmbas)

Dice Teresa: “Ho scelto di usare la musica Juan Loco, interpretata da un quartetto di marimbas per due motivi: avevo bisogno di una musica con percussioni perché le percussioni sono centrali all’andatura, al battito del cuore, come se creassimo sempre un momento ritualistico ed estatico. Juan Loco ha molte variazioni nel ritmo e loro permettono ai bambini di seguire la variazione con i loro salti di canguro. Le marimbe al posto di altre percussioni per che rimanessero dolci, allegri e leggeri.”

Back To Top