skip to Main Content
Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia | teatroescuola info@teatroescuola.it Newsletter

MAT+S 22.23

MAT+S (Musica Arte Teatro + Scienza).22/23
“Sento Penso Ricordo” – primo viaggio scientiteatrale
alla scoperta del nostro centro di comando

progetto rivolto alle scuole primarie di Monfalcone
ideato e curato da Luisa Vermiglio
in collaborazione con il sostegno del Comune di Monfalcone
dell’Istituto Comprensivo Giacich e della Scuola Duca D’Aosta
Marcello Turconi, divulgatore scientifico
Andrea Rizzo, Compagnia Arearea
Elisabetta Ferrandino, scenografa

Il percorso formativo che coinvolge 134 alunni e alunne con i loro insegnanti:

  • un incontro con l’esperto Marcello Turconi, uno scienziato capace di raccontare il cervello e il sistema nervoso ai bambini in programma il 2 febbraio in Biblioteca;
  • più incontri per il testo creato dai bambini, curati da Luisa Vermiglio;
  • un percorso artistico con Elisabetta Ferrandino, scenografa;
  • almeno 5 incontri di teatro, condotti da Luisa Vermiglio e Andrea Rizzo.

Inoltre un percorso formativo per le insegnanti, e alcune iniziative di coinvolgimento dei
genitori, il tutto in vista di un momento conclusivo finale nel Teatro Comunale di Monfalcone in programma il 31 maggio. In questa occasione  dove i bambini saranno guidati nel raccontare teatralmente l’esperienza vissuta insieme.

Il laboratorio

Il cervello umano è una “macchina” prodigiosa.
Se riusciamo a pensare, muoverci, ricordare o provare un sentimento, lo dobbiamo al CERVELLO e al SISTEMA NERVOSO. E’ quello che ci permette di guardare un panorama, sentire profumi e rumori, che ci fa dire se ci piace la torta, che ci fa tornare in mente cose passate, che ci fa reagire a ciò che accade intorno a noi. Se siamo esseri complessi, lo dobbiamo a questo raffinato sistema.
Non c’è nell’organismo umano nessun tessuto che abbia raggiunto un livello di specializzazione paragonabile a quello del tessuto nervoso, tanto complesso che la scienza non ne ha ancora svelato tutti i segreti, e non è neppure ancora riuscita a costruire una
macchina che possa davvero eguagliarlo. Fino ad ora.
Ma come è fatto? Inizieremo dai 5 sensi, che ci collegano al mondo esterno, per poi esplorare il centro di comando capace di gestirli tutti.
Questo ci permetterà anche di capire come “funzionano” le emozioni, la paura, la rabbia,
l’amore, il riso, il pianto. Dipende proprio tutto solo dal cervello? Oppure no?

Back To Top