skip to Main Content
Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia | teatroescuola info@teatroescuola.it Newsletter

Alla scoperta del radiodramma

Il radiodramma italiano: una forma di educazione all’ascolto

a cura di Agnese Doria e Rodolfo Sacchettini – Altrevelocità

proposta di ascolto guidato di un radiodramma
VIDEOLEZIONI scaricabili – attivabile anche in caso di DAD
per gli ALUNNI della Scuola PRIMARIA, SECONDARIA DI I° e II°
Alle classi aderenti verrà fornito il link ad un radiodramma e al kit di videolezione associato. Propedeutico all’utilizzo di questo strumento è un incontro con gli insegnanti per condividere il funzionamento e le potenzialità dello strumento.

La proposta di Altrevelocità è quella di far ascoltare ai bambini e ai ragazzi un radiodramma fornendo agli insegnanti anche un kit di attività “collaterali” attraverso brevi VIDEOLEZIONI per un ascolto guidato e per proporre anche agli alunni, a seconda dell’età, un possibile percorso di critica.

Cosa c’è nella videolezione di Alla scoperta del radiodramma?

  • una breve introduzione al radiodramma
  • il radiodramma da ascoltare insieme
  • esercizi di analisi guidata di ciò che si è ascoltato; gli esercizi sono adatti a ciascuna fascia d’età per allenare fin da piccoli la capacità di approfondimento di stampo critico-giornalistico.

Quanto dura in tutto l’attività proposta dalla videolezione?

Circa 1 ora per la scuola primaria e 1 ora e trenta per la scuola secondaria di I° e II°. E comunque Q.B. quanto basta.

I titoli

Per la SCUOLA PRIMARIA
Giochi di fanciulli di Giorgio Pressburger (1970) | durata 33 minuti circa
Ispirato all’omonimo quadro di Pieter Bruegel il Vecchio che ritrae una piazza di paese piena di bambini intenti a giocare il radiodramma attraverso la registrazione di ventisei giochi rappresenta il ciclo della vita, con i suoi riti e i suoi passaggi.

Per la SCUOLA SECONDARIA I GRADO
Le notti di Bertil di Gian Domenico Giagni | durata 40 minuti circa
Un’avventura per crescere. Un bambino affronta il suo coraggio, in ascolto delle voci e dei rumori della notte.

Per la SCUOLA SECONDARIA II GRADO
Antologia di S. di Muta Imago
La fine della vacanza dei tuoi 14 anni. Il dono di una ragazza la sera prima della sua partenza: una musicassetta registrata con un messaggio: “Ciao Roma! Ci vediamo a Santarcangelo!”. 22 anni dopo il ritrovamento di questo oggetto spinge ad una ricerca: di quella voce, di quel ricordo, di quella ragazza.

In un momento storico in cui la produzione di contenuti rischia di essere di gran lunga superiore alla capacità di ascolto, ci pare importante fare un passo indietro e andare a valorizzare questa attitudine che si può allenare e accrescere. Oltre a un possibile “allenamento” all’ascolto si tratta per noi di andare a esercitare un “ascolto critico” capace cioè di interrogare ciò che si è ascoltato, cercando di dissotterrare gli interrogativi che ci pone e provando a formulare domande di senso.

Per iscriverti con il tuo gruppo classe

Accedi per i materiali e per il video di presentazione


Questo contenuto è solo per utenti registrati

Accedi per visualizzarlo!


Back To Top